VI PRESENTO I PRESCELTI

La domanda più frequente che mi viene posta è “Come sono nati i personaggi di Pentar e la foglia d’oro”?

Voglio essere sincera con voi: ho pensato a lungo se presentarvi tutti i miei compagni di avventura in un unico articolo o se svelarvi ogni settimana il mondo nascosto di ciascuno di loro. Per ognuno dei personaggi potrei parlarvi per ore, quindi ho deciso di dedicare loro uno spazio apposito e approfondito affinché possiate affezionarvi a loro… come ho fatto io.

I protagonisti del romanzo, ovvero i prescelti che hanno la missione di trovare la foglia d’oro rubata da una potente tribù, sono cinque: Julia, Amelia, Thiago, Tea e Joel.

Oggi vi parlerò della chiacchierona Tea.

Tea ha i capelli color biondo scuro (avete presente quando vi viene voglia di mangiare un po’ di miele e prendendolo con il cucchiaino lo guardi mentre cola? Eccolo lì il colore che dovete visualizzare!) e gli occhi di color azzurro ghiaccio che rendono il suo sguardo magnetico e profondo e…. terribilmente difficile da scordare.

Tea è determinata, disinvolta, interessante…. Una forza della natura!

Tea non è frutto della mia immaginazione, Tea esiste e fortunatamente ho avuto l’onore di incrociare la mia vita con la sua. Chi  è Tea nella vita reale? Vi presento Clarissa: Romana di nascita, Veneziana di adozione e colonna portante del fantastico mondo di Pentar.

Ragazza elegante, determinata, dall’educazione impeccabile, gentile, cosmopolita e amante di conoscere nuove realtà… Ha viaggiato molto e da questi paesi ha preso tutte le cose belle e ne ha fatto tesoro, realizzandosi e diventando la donna che è ora.

Clarissa è semplice, ma completa. Clarissa ti accoglie nel suo mondo e lo condivide volentieri. Clarissa è d’impatto e riesce a fare la differenza. Clarissa è una di quelle persone da tenersi strette, perché con la sua empatia ti tende la mano e ti accompagna nel viaggio della vita. 

Clarissa ha un fratello minore a cui è molto legata e due genitori favolosi e amorevoli… un po’ la famiglia del mulino bianco della mia realtà.

Che dite, vi ricorda qualcuno? Vi assicuro, che tranne per qualche tratto fisico, Tea e Clarissa sono lo specchio l’una dell’altra: persone fondamentali e travolgenti, l’una dagli occhi ghiaccio e l’altra dagli occhi color cioccolato fondente, ma che con uno sguardo ti avvolgono e ti rassicurano all’istante.

Forse leggendo queste righe avrete pensato “Ma perché proprio Tea e non un altro nome?”: volevo rendere omaggio a una persona così speciale per me!

Tea deriva dal greco Thea, ovvero Dea, ed è sempre rappresentata da una figura generosa, altruista, che si prende cura del prossimo… non vi sembra il nome perfetto per la mia Clarissa? Non vi sembra il nome perfetto per la versione fantastica di un personaggio centrale di un romanzo in cui il bene trionfa sul male?


6 comments

  1. Serena Boffelli

    Come sempre..hai reso perfettamente l’idea…!!! I tuoi personaggi diventeranno sempre di più…i NOSTRI PERSONAGGI!!! Aspettando il prossimo…un abbraccio con tanto affetto !!!!!!!!!!

    1. Valentina

      Leggere il tuo commento mi ha reso soddisfatta del lavoro che ho svolto, grazie mille per le bellissime parole! Ti aspetto al prossimo articolo!

  2. Liana

    Con questo articolo sei riuscita ancor di più ad aumentare la mia curiosità descrivendo perfettamente il personaggio.

    1. Valentina

      Grazie mille, sarà una favolosa avventura portarvi con me alla scoperta del mio mondo “Pentar”.

  3. Mariarosa S.

    Unire la realtà alla fantasia e
    poter immaginare un personaggio e renderlo vivo nelle pagine di una storia fantastica è da poche persone e tu ci sei riuscita. Sapere che Tea esiste davvero mi rende felice. Aspetto altre presentazioni… 🤗

    1. Valentina

      Grazie per le bellissime parole, non vedo l’ora di sapere cosa ne pensi del prossimo articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.